LinkedIn Advertising: arriva il conversion tracking

E’ di qualche giorno fa l’annuncio suol blog di LinkedIn  dedicato alle marketing solutions  dell’introduzione del conversion tracking per le campagne  su LinkedIn. Oltre a questa grande novità recentemente è stata introdotta una nuova funzionalità.

2 novità importanti per LinkedIn Ads

In particolare mi riferisco a:

  • la possibilità di salvare le target audience e di poterle riusare per campagne successive, come accade già da un po’ di tempo per Facebook (custom audiences) e Twitter (tailored audiences)
  • la possibilità di effettuare il tracciamento della conversione (conversion tracking), mediante l’inserimento di un codice javascript sulle pagine del sito dove avverrà la conversione

Grazie a questa nuova funzionalità potrai facilmente misurare quanti nuovi lead, download di contenuti,  iscrizioni, acquisti e altre specifiche azioni stai cercando di ottenere dalle tue campagne di annunci sponsorizzati o di annunci testuali.

Grazie al tracciamento delle conversioni puoi finalmente capire di più su quali annunci specifici e quali specifiche audience stanno performando meglio.

[Tweet “Finalmente anche su LinkedIn Ads puoi tracciare la conversione #LinkedInAds #conversiontracking”]

In pratica potrai conoscere meglio le caratteristiche delle persone con maggiore probabilità di conversione. Fino ad allora ci si doveva fermare ai click verso la landing page ma non era possibile conoscere quale click si fosse tradotto in una vera conversione. A breve anche i partner pubblicitari di LinkedIn come AdStage e

Conversion tracking in 5 passi

  1. inserisci il dominio del sito dove vuoi far avvenire la conversione; tipicamente è il tuo sito aziendale; non inserire l’url completo della tua landing page ma solo il nome del dominio (www.linkedinforbusiness.it
  2. Aggiungi il LinkedIn Insight Tag al tuo dominio, ossia un pezzo d codice in Javascript che permette di tracciare la conversione sul tuo sito di una persona proveniente da una specifica campagna. Installare il codice richiede pochi minuti ed è un’operazione che deve essere svolta solo una volta
  3. Crea un’azione di conversione: è una regola che dice a LinkedIn quale azione contare come conversione (es. registrazione ad un sito, iscrizione alla newsletter, acquisto online)
  4. aggiungi la tua azione di conversione alla campagna
  5. misura i risultati tramite i report di conversione

La mia prima campagna con tracciamento delle conversioni:

  1. Inserisco l’url del dominio, il sistema mi genera questo codice da installare sul sito

screenshot-2016-09-20-00-40-37

Il LinkedIn Insight Tag è supportato da molti  sistemi di tag management tra cui Google Tag Manager:

Crea ora la tua azione di conversione:

screenshot-2016-09-20-00-38-32

Nella nuova struttura del report troverai le informazioni al tasso di conversione per campagne e per tipologia di audience.

Guarda qui sotto il video esplicativo.

 

Potrebbero interessarti anche:

2 risposte

  1. Ciao e grazie per questo bel articolo 🙂

    Ho una domanda a cui non trovo risposta e forse puoi aiutarmi, quante conversioni è meglio agganciare ad una campagna? Perché a differenza di Facebook mi sembra che linkedin le mischi in termini i di report

    1. Ciao Emanuela, in effetti io non ho mai agganciato piiù di una conversione a una campagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attiva i tuoi dipendenti su LinkedIn