LinkedIn Network: come gestire una richiesta di collegamento

Ciao oggi desidero affrontare un tema
cruciale per la crescita graduale del tuo network di qualità
su LinkedIn.

Come gestire una richiesta di collegamento

Ti sei mai chiesto come gestire le richieste di collegamento su LinkedIn?
Si è vero, molte richieste (più del 90%, secondo le mie statistiche)
di collegamento da persone che non conosci
non sono personalizzate.
Attenzione, non necessariamente queste persone sono Spammer ma:

  • potrebbero non sapere come fare ad aggiungere una note personalizzata
    alla richiesta di colllegamento
  • cliccano direttamente sul bottone “collegati” da un elenco di potenziali contatti
    (eh, mannaggia, realizzano solo dopo che l’invito è partito non personalizzato)
  • potrebbero non avere tempo o voglia per scrivere un messaggio personalizzato
    via mobile phone (è possibile ma – si sa – scrivere via smartphone è faticoso)

Insomma, rifiutare tutte le richieste solo perché non personalizzate forse non è il criterio
migliore.
Cosa fare allora per selezionare “chi accettare tra i nostri collegamenti diretti?”.
Vediamo come riconoscere se la persona che stai per aggiungere può “portare valore”
al tuo network.

Quando un nuovo collegamento porta valore?

Ora a mio avviso un nuovo collegamento porta valore se:

  1. corrisponde al tuo interlocutore ideale (Datore di lavoro, futuro cliente, potenziale Partner etc.)
  2. può migliorare il tuo personal brand (esperto, social influencer che può leggere, commentare
    e condividere un tuo post)
  3. può presentarti un tuo potenziale cliente (o partner o collaboratore, o finanziatore, cfr punto 1)
  4. può farti rimanere aggiornato,  condividendo sulla propria timeline insight, trend e news di interesse
    per il tuo settore  e la tua professione (Tuo pari grado in altra azienda, iscritto allo stesso gruppo
    ​o comunità di interesse)

Non puoi sapere a priori se una richiesta di collegamento, anche generica, appartiene a una delle
casistiche precedenti se non dedichi un po’ di tempo a scoprire chi è questa persona.

Potrebbe darsi infatti che tale richiesta di collegamento sia originata da una referenza
di un tuo cliente o stimatore di vecchia data e che tu non puoi sapere.

Come scoprire potenziali business opportunities

Il mio consiglio è dedicare almeno 10 minuti al giorno nell’analisi e gestione di
tali richieste di collegamento. Non farlo di fretta, tramite la tua Mobile App,
ma siediti con calma e usa il tuo computer da tavolo o il tuo laptop.

1) Clicca su My Network (rete) e poi clicca su Manage all  (gestisci tutto)

Image

2) Analizza l’elenco completo dei Profili:

Image
Forse avrai notato che LinkedIn ha recentemente aggiunto una serie di filtri che ti
aiutano a prendere le decisioni in base a una serie di elementi in comune:

  • stessa azienda
  • stessa scuola
  • collegamenti in comune

Se conosci la persona
Se conosci già la persona e la reputi valida, accetta senza indugiare,
anche se non ti ha inviato un messaggio personalizzato.

Puoi inviare subito un messaggio di follow-up per ringraziarlo, ricordagli
quando e dove vi siete incontrati e come potreste fare tesoro del nuovo
collegamento

Se  non conosci la persona:

  • analizza la sua Qualifica:  corrisponde ad almeno una delle 4 casistiche
    descritte in precedenza?
  • analizza il riepilogo. è convincente?
  • come valuti volume e qualità dei collegamenti condivisi?

Image
Nell’elenco attuale ho 2 persone: una con 9 collegamenti in comune, l’altra con addirittura
820 collegamenti.

  • qual è la sua responsabilità attuale e quale ruolo ha ricoperto
    in passato?
  • Scorri il suo Profilo. Cosa sta pubblicando? Quali contenuti sta condividendo?
  • Quanti sono i suoi attuali Follower?

Image

Se disponi dell’account Premium puoi acquisire informazioni
sull’azienda e scoprire il livello di crescita delle assunzioni.
In questo caso, dal profilo di Elena Cocagne posso sapere che in forte crescita la funzione “Vendite”
nella sua azienda.
Image

Per me è un’info interessante, forse potrebbero essere interessati
a un approfondimento sul lead generation o social selling.

Invia un messaggio di Follow-up

Nel caso decida di accettare la richiesta di collegamento, invia subito -e comunque
non oltre le 24 ore – un messaggio di follow-up in cui offri valore e ti poni in una
condizione di “servizio”, disponibilità e apertura verso il nuovo collegamento.

All’interno del messaggio di follow-up potresti:

  • condividere un insight d settore, oppure un report di valore
  • segnalare risorse gratuite presenti sul tuo sito
  • inserire un link verso il tuo ebook gratuito
  • proporre di iscriversi al tuo prossimo webinar
  • invitare a iscriverti alla tua newsletter gratuita
  • renderti disponibile per presentarle un tuo collegamento di suo interesse
  • renderti disponibile per una telefonata esplorativa

—————————————————————————————-

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.