LinkedIn networking: 5 ragioni+2 per non accettare un invito

Premessa

Siete sempre onesti o trasparenti o qualche volta inventate una scusa per declinare gentilmente quella barbosissima cena prenatalizia con quei  campagni di scuola che ormai non sopportate più? In fondo è Natale, siamo tutti più buoni e accetterete l’invito.

Ma quando si parla di inviti, di richieste di collegamento su LinkedIn, ossia LinkedIn networking, potete permettervi di essere più lucidi e rigorosi, e di stabilire alcune regole da seguire per costruire un network di valore.

5  ragioni + 2  per non accettare un invito

  1. Non accettare un invito da chi non ha inserito la propria foto nel Profilo. No Face no Trust.
  2. Non accettare un invito da persone che hanno messo Paperino o il cane o la macchina o ha equivocato inserendo il logo dell’azienda  al posto della propria foto professionale.  No Professional No Value
  3. Non accettare un invito da chi non ha compilato correttamene la Qualifica (per esempio inserendo le parole chiave al posto del nome, omettendo di inserire location o settore, non avendo inserito le parole chiave). No Care no Interest
  4. Non accettare un invito da profili che non sembrano legittimi o che hanno tutta l’aria di essere  fake . No Truth no Trust
  5. Non accettare un invito da chi non ha avuto tempo e voglia per personalizzare il suo invito, spiegandoti perché dovresti accettare la sua richiesta di collegamento. No Human touch No human relationship

Questi ultimi 2 casi sono a mio avviso da valutare caso per caso:

  1. Non accettare un invito da chi non sembra essere per te interessante in termini di apertura a nuove opportunità di business o di mercato. No Opportunity No Money
  2. non accettare l’invito da chi non ha niente in comune con te (collegamenti, storia, gruppi, location, università…) No Past, No present no Future.

Cosa ne pensate? Ora potete impostare la vostra strategia di LinkedIn networking in modo ottimale!

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attiva i tuoi dipendenti su LinkedIn