LinkedIn acquista Lynda

La notizia è ormai di un paio di giorni fa, ma credo che valga la pena soffermarcisi un attimo: LinkedIn acquisisce Lynda.com.  Credo che l’acquisizione di un MOOC come Lynda.com sia un passo significativo verso lo sviluppo di un sistema  di professional people development che LynkedIn ha intrapreso.

Già avevo scritto nel novembre 2013 un post che spiegava come era possibile aggiungere al proprio Profilo la certificazione di un corso conseguito presso Coursera.com, Udacity.com, e per l’appunto anche Lynda.com

Grazie all’analisi delle nostre competenze, e delle nostre aspirazioni, chi meglio di LinkedIn può proporci non solo contenuti informativi (cosa che fa già con le notizie personalizzate su Pulse) ma anche strumenti didattici, come corsi online per accompagnarci verso uno sviluppo professionale, sia come individuo che all’interno di un contesto aziendale.

Cosa LinkedIn offre  oggi ad un Professionista?

Alle persone  offre la possibilità di costruire una propria identità e reputazione (Personal branding), di creare, coltivare e rafforzare il proprio network professionale,  di mantenersi costantemente aggiornato all’interno  tramite Pulse in primis, sull’evoluzione e sviluppo  del proprio settore (news, trends, influencers). Non solo:
LinkedIn offre la possibilità di generare contatti qualificati, trovare Partner, collaboratori, clienti, non solo per le imprese ma anche per Consulenti, liberi Professionisti, Free Lance.

E cosa potrebbe offrire già da domani?

  • Potrebbe “certificare” le competenze e le qualifiche anche tenendo conto dei risultati dei corsi conseguiti tramite Lynda.com o altre piattaforme analoghe.
  • Potrebbe suggerire  corsi e percorsi formativi, sempre più online, per colmare quelle lacune che ci impediscono di raggiungere i nostri obiettivi o aspirazioni di carriera
  • Potrebbe in definitiva offrire tutta una serie di servizi, per privati ed aziende (Sopratutto per la funzione Risorse Umane), per la gestione dei percorsi di crescita e sviluppo professionale, contribuendo in maniera decisiva alla selezione del candidato o del talento da inserire o da coltivare e far crescere tra le persone già presenti  in azienda

Verso l’economic Graph

LinkedIn sta sviluppando il cosidetto Economic Graph che lega tra loro le connessioni della rete in termini di relazioni, lavori, aziende, competenze e istituzioni accademiche, proprio nell’ottica di offrire nuove opportunità di lavoro e colmare il cosidetto Jobs Gap. Leggete questo white paper pubblicato nel novembre 2014. Di questo White Paper e dei risultati emersi ne parlerò in un mio prossimo post.

Alla prossima, stay tuned!

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attiva i tuoi dipendenti su LinkedIn