Il modello AMO: Audience, Message, Offer

Uno dei concetti che ho descritto il mio speech al recente evento organizzato da StudioSamo su Strategic Advertising è il cosidetto Modello AMO.
AMO è naturalmente un acronimo, che suona direi meglio in italiano che in inglese, e sta per:

  • Audience
  • Message
  • Offer

In una frase: raggiungi il pubblico giusto, con il messaggio giusto, con la giusta offerta.

Per completare l’opera dovremmo anche aggiungere “al momento giusto”, ossia nel momento in cui il nostro interlocutore, potenziale cliente, manifesta proprio quel bisogno, quell’urgenza, che noi, con il nostro prodotto e servizio, siamo in grado di soddisfare,

Ripensando a tale modello credo che sia valido e applicabile non solo a una campagna pubblicitaria ma anche, più in generale, alla tua presenza e posizionamento su LinkedIn. In quest’ultiimo caso vediamo quale significato associare al modello.

AUDIENCE
È il tuo pubblico organico, chi legge i tuoi post. Sono in prima battuta i tuoi collegamenti e i tuoi Follower. Sei contento del tuo network? In che misura corrisponde all tuo pubblico ideale, alla tua target Audience? Chiediti come potresti modificare il tuo Network, o se vogliamo, il tuo approccio al networking.

MESSAGE
in questo caso è la tua Promessa al Mercato, la tua Proposta di valore unica, ciò che ti rende unico e inimitabile, ciò che ti differenzia dagli altri. Ti faccio un esempio, calato su di me.
Di consulenti e formatori LinkedIn e Social Selling ce ne sono in Italia un certo numero; fai una ricerca per “LinkedIn Trainer” OR “Formatore LinkedIn” per scoprirlo.
Qual è il mio elemento differenziante? Ciò che mi distingue dagli altri?

Forse che io sono la persona che ha un background in azienda più solido, avendo lavorato in grandi aziende per quasi 20 anni (Italtel, Omnitel, Vodafone, Matrix, Telecom Italia), occupandomi di Internet già da prima degli anbni 2000.  Posso quindi conoscere meglio di altri le dinamiche, le situazioni che accadono in aziende strutturate , il modusi operandi, perfino il linguaggio di Manager, dirigenti.

Forse il fatto che da molti anni ho frequentato e insegnato in Università, Business School, Centri di ricerca e Academici più di altri.

Forse il fatto che ho scritto 9 libri su Marketing digitale, di cui gll ultimi 4 dedicati a LinkedIn per il business.

OFFER
In questo caso sono  non solo i servizi che offri o i prodotti che vendi, ma come questa si differenzia dalle altre? E quanto conta, in termini di valore aggiunto, il fatto che ci sia tu a proporla, a spiegarla e a personalizzarla?
Quanto conta il tuo fattore umano, le tue competenze, la tua esperienza professionale, la tua reputazione a sostenere quella offerta, quel prodotto?
Ora se sei un consulente, l’offerta, il prodotto sei tu, o in grande parte tu. la tua Offerta diventa chi sei, quanto sei credibile in ciò che fai e ciò che dici,

DOMANDA FINALE

Cosa ne pensi? Hai creato e allineato in maniera coerente il tuo network (audience), il tuo posizionamento (messaggio, contenuti) con la tua proposta di valore (la tua offerta)?

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attiva i tuoi dipendenti su LinkedIn