Riparti da qui: strategie LinkedIn per il nuovo anno

Ciao e Benvenuto/a nel nuovo anno.

Per me ogni anno è come una nuova alba, l’inizio di un nuovo viaggio. Dove hai un punto di partenza, una direzione e possibilmente una meta da raggiungere.

Potresti avere anche già definito i tuoi compagni di viaggio, oppure essere alla ricerca di nuovi collaboratori.

Non devi aver già definito e pianificato tutto nei dettagli, è importante però conoscere qual è la direzione e il modo con cui intendi procedere lungo il percorso.

Insomma a mio avviso non importa aver pianificato per filo e per segno tutte le tappe, tutte le settimane dell’anno in anticipo, ma avere una visione, una direzione e aver definito un proprio stile. Mi spiego meglio qui sotto.

1. (Ri)Parti da qui

Inizio questa prima newsletter dell’anno ponendoti alcune domande di base. Sono le stesse che pongo in primis a me stesso, poi ai miei collaboratori, infine ai miei clienti.

  • Hai deciso come “investire” il tuo tempo qui su LinkedIn?
  • Per raggiungere quali obiettivi e ottenere quali ritorni?
  • Hai definito chi è o chi sono i lettori ideali dei contenuti che pubblicherai qui su LinkedIn (sul tuo Profilo e magari sulla Pagina della tua azienda)?

2. Hai definito il tuo AMO?

Un punto di partenza chiarificatore, sopratutto per chi intende fare marketing con LinkedIn, e aver riflettuto sul proprio AMO (Audience, Message, Offer)? In base al tuo business dovresti aver identificato:

  • chi è il tuo interlocutore chiave (il tuo cliente tipo, il tuo pubblico d’elezione, la tua Audience)
  • qual è l’offerta, il prodotto, la soluzione che hai in mente per lui/lei (Offer)
  • quale Messaggio, proposta di valore, argomentazione etc. intendi usare per colmare la distanza che ti separa dall’avviare una conversazione con lui/lei. (Message)

3.Hai definito il tuo Messaggio?

Cosa intendo per Messaggio? Non solo il modo, le parole che usi per descrivere e proporre la tua offerta, o il tuo copy per i tuoi annunci promozionali, o il tuo Elevator Pitch, ma anche e sopratutto:

  • come racconti chi sei
  • come spieghi a chi ti legge per la prima volta quali sono le tue radici, la tua storia, da dove vieni e cosa ti porta a fare quello che fai
  • come racconti le tue motivazioni, come argomenti la tua visione, prima ancora che descrivere ciò che offri?

4. Hai costruito la tua Storia?

Il messaggio è solo una parte della tua Storia. I messaggi che creerai possono essere diversi in base al contesto, al Problema contingente del tuo interlocutore.

La tua Storia è una sola, ed è solo la tua, di tua proprietà

Insomma hai capito a cosa alludo, a se e come hai costruito la tua Storia. Ecco i miei suggerimenti:

  • Parti dal tuo pubblico di riferimento, comprendi quali sono i loro Problemi, le loro Sfide e Criticità da una parte, il loro obiettivi e desideri dall’altra.
  • Comprendi come le loro criticità li fanno sentire. Cosa provano per non riuscire a raggiungere i risultati sperati, quanto soffrono per non aver raggiunto i loro obiettivi su cui sono misurati?
  • Comprendi come il tuo Prodotto e la tua Soluzione possono risolvere i problemi o alleviare le pene, le difficoltà del tuo interlocutore.
  • Comprendi chi e come puoi dimostrare ciò che affermi la tua storia;

ci sono dei progetti, delle testimonianze, dei traguardi che i tuoi clienti hanno raggiunto e di cui ti attribuiscono il merito ?

5.Hai definito il tuo Stile?

Le persone esprimono la loro unicità e per questo diventano uniche e ricordabili quando sono facilmente riconoscibili. Per cosa desideri essere ricordato? È una delle domande fondamentali da cui partire per costruire il tuo Personal brand.

A me piace la parola Stile. Va a braccetto a mio avviso con Personalità.

Ora lo Stile, come il talento o il carisma non si compra al supermercato ma lo si può mettere a fuoco, ci si può lavorare sopra, lo si può raffinare.

Parlando di stile, hai definito il tuo?

Stile nell’affrontare i problemi del tuo cliente, Stile nel guidare il tuo gruppo, Stile quando parli con i tuoi clienti, Stile nel gestire le criticità e gli imprevisti

6. Hai identificato il Tuo Metodo?

Supponiamo che ti sia chiaro Obiettivi, Audience e Messaggio. Lo è altrettanto per la Strategia, le tattiche e il piano di azione necessarie per raggiungere i tuoi obiettivi?

Ora tu potresti essere una di quelle persone che:

  • ha pianificato tutte le tue attività su LinkedIn
  • ha definito la propria LinkedIn Routine,
  • conosce la metodologia da appplicare per dare un significato concreto, reale e misurabile al tuo investimento,

oppure, viceversa,

  • potresti essere ancora alla ricerca di una Guida o di una Metodologia da applicare.

In questo secondo caso, ti invito a seguire il mio primo webinar gratuito dell’anno, dal titolo: LinkedIn 2022 Restart che terrò venerdì 21 gennaio alle ore 15.00

Iscriviti Qui >>

Prova a rispondere alle domande che ti ho posto qui sopra; ti aiuteranno a trarre maggiore profitto dalla tua partecipazione al Webinar.

Buon Anno, ne abbiamo tutti davvero bisogno.

Se ancora non l’hai fatto iscriviti alla mia Newsletter “LinkedIn with Leo” su LinkedIn.

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attiva i tuoi dipendenti su LinkedIn