Fare retargeting su LinkedIn

Le campagne di retargeting sono indirizzate a un’audience che ha già interagito con il tuo sito web o con annunci precedenti. Si tratta generalmente di campagne middle of funnel il cui obiettivo è intercettare utenti che hanno già mostrato interesse per la tua azienda.

Per affrontare l’argomento retargeting su LinkedIn è necessario parlare di Matched audiences o Audience corrispondenti. Questo strumento consente di combinare i dati provenienti da fonti esterne, come sito web, mailing list o piattaforme di Sales automation, e combinarli con l’audience di LinkedIn.

Matched Audiences

CONTACT AUDIENCE

Ne fanno parte tutti gli iscritti alla Newsletter e tutti i lead delle liste di Account aziendali generate dalla ricerca dei prospect su LinkedIn.

WEBSITE AUDIENCE

L’audience formata dai visitatori del sito web o di specifiche sezioni di esso. Potrai creare la nuova audience per il retargeting dal Campaign Manager di LinkedIn, scegliendo tra:

  • URL esatto per il retargeting di tutti coloro che hanno visitato l’URL specifico fornito durante la creazione della campagna
  • Start with per il retargeting di tutti i visitatori delle pagine del sito che iniziano con l’URL da te specificato
  • Conteins per il retargeting di tutti i visitatori delle pagine che contengono nell’URL una precisa stringa di parole.

ACCOUNT AUDIENCE

Si tratta di liste di Account aziendali che si possono creare manualmente riempiendo un file CSV. Il modello è scaricabile direttamente da LinkedIn cliccando sulla voce Crea una nuova Matched Audience dal Campaign Manager. Puoi creare una lista fino a 300.000 Account.

Va compilato l’elenco CSV anche nel caso dei contatti. Oltre ai nomi degli Account e dei contatti puoi aggiungere alla lista informazioni come l’URL della Pagina aziendale di LinkedIn, il settore, il dominio email dell’azienda nel caso degli Account. Più dettagli inserirai, più attendibile sarà il matching. LinkedIn consente anche di caricare liste di Terze parti, ricavate da piattaforme di integrazione dati come Marketo, LiveRamp, Oracle Eloqua.

Scegliendo l’opzione Enable Audience Expantion, potrai inoltre allargare la copertura del contenuto sponsorizzato presso un pubblico con caratteristiche simili a quello delle tue liste.

Esistono altre due tipologie di Matched Audience oltre a quelle elencate: le Audience Network e le Lookalike Audience. Le prime consentono di espandere ulteriormente la reach, mostrando l’ annuncio anche su siti di terze parti e Mobile App.

Le Lookalike Audience sono invece generate da una lista di partenza contenente i contatti della newslletter, dei visitatori del sito o di utenti che hanno interagito con una campagna precedente.

Questa audience non è opzionabile con la funzione Audience Expansion attiva. Il vantaggio delle Lookalike Audience consiste nella possibilità di escludere il pubblico di partenza ottenendo risultati meno contaminati e più attendibili.

Una volta caricate le liste puoi generare pubblici simili continuando a profilare mediante i filtri di LinkedIn. I filtri per le aziende sono:

  • Dimensione
  • Settore
  • Profilo degli impiegati
  • Altri fattori

Per i contatti:

  • Settore industriale
  • Competenze
  • Formazione
  • Esperienze lavorative passate e presenti
  • Seniority
  • Altri fattori

Come è facile intuire, la peculiarità di LinkedIn consiste nell’abbondanza dei filtri e delle possibili combinazioni. La raccomandazione per le Website audience e per le Contact Audience è di partire da liste di almeno 300 unità perché il matching sia possibile.

Inoltre, da giugno 2020 LinkedIn consente il retargeting sui Video Ads e i Lead Generation Forms. Il retargeting si baserà sui comportamenti degli utenti che hanno interagito con tali campagne, acquisendo i dati direttamente da LinkedIn.

Ad esempio, nel caso dei moduli di contatto potrai intercettare coloro che hanno già interagito con i tuoi annunci, ma non hanno convertito. Utilizzando i dati acquisiti sarà più semplice realizzare campagne di retargeting e ingaggiare un target potenzialmente incline a finalizzare la conversione.

Clicca qui per ulteriori approfondimenti su questa nuova funzionalità.

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attiva i tuoi dipendenti su LinkedIn