Come gestire la transizione verso la nuova interfaccia

Forse ti sarà giunto alle orecchie che LinkedIn andrà a modificare l’interfaccia del Profilo a breve in maniera da renderla più vicina e allineata alla versione della mobile App.  Purtroppo ci saranno alcune funzionalità in meno, tra quelle che siamo abituati ad utilizzare e apprezzare di più tra cui:

  • la ricerca avanzata
  • Ricerche salvate
  • Tagging

Viveka Von Rosen ha girato un video in cui spiega quali sono le principali modifiche negative e come provare a porre rimedio alle funzionalità mancanti ricorrendo a tool esterni a LinkedIn per comunque taggare i nostri contatti e gestire i lead di qualità, nonostante i cambiamenti.

Per ovviare al fatto che a breve per gli account gratuiti non sarà più possibile usare il tagging per la ricerca avanzata e salvare le ricerche, Viveva suggerisce di utilizzare due tool esterni Dux Soup e LinMailPro. Vediamoli da vicino.

Dux Soup

è una estensione gratuita di Chrome che ti permette di inserire dei tag non solo ai tuoi collegamenti di 1° livello ma a tutti i membri LinkedIn. Nella sua versione  a pagamento,  Dux Soup ti permette anche di:

  • esportare su un file excel tutti i contatti con i tag associati e le note che hai inserito
  • visitare in automatico tutti i risultati di una ricerca e favorire il cosiddetto view-back; le persone verranno sul tuo Profilo e una percentuale di esse – se sono interessate ai tuoi contenuti ti invierà una richiesta di collegamento

Perché usare Dux Soup

Tutte le tue attività su Linkedin sono tracciate automaticamente e visibili una volta esportate. Puoi prendere e salvare le note come:

  • nome della persona di cui hai visitato il Profilo
  • i tag e  le note che hai inserito; per esempio potresti annotare gli argomenti a cui la persona è interessata
  • possibilità di auto-visitare i profili degli utenti Linkedin in base ai risultati di ricerca su Google e Linkedin (versione a pagamento). Con la versione “starter” puoi visitare fino a 100 profili al giorno.
  • visitare membri dello stesso gruppo  ed esportare tutti i dati in un file excel.ù

Guarda questo video, prodotto dall’esperto LinkedIn John Nemo, che spiega come trarre vantaggio da
Dux Soup.

Perché usare LinMailPro

é un tool molto potente anche se  non economico (costa circa 60$ /mese) che ti permette di:

  • taggare tutti gli utenti risultato di una ricerca su LinkedIn
  • Salvare la ricerca
  • caricare liste di utenti  e inviare email a utenti taggati
  • personalizzare il messaggio

guarda questo video di presentazione di LinMailPro

Il procedimento consigliato da Viveka Von Rosen:

1. effettua la tua ricerca avanzata su LinkedIn – utilizza parole chiave, Titolo, Location e operatori booleani
2. Ordina per i collegamenti di 1° livello
3. Salva la tua ricerca e salva l’URL della tua ricerca
4. Tagga manualmente le tue connessioni su LinkedIn e/o utilizzando Dux-Soup
5. O automatizza il processo di tagging usando LinMailPro (puoi taggare in un sol colpo tutti i risultati di una ricerca)
6. Non devi taggare tutti i collegamenti risultato della ricerca ma solo quelli che consideri dei lead potenziali
7. Ordina i tuoi collegamenti in base ai loro tag
8. invia informazioni di rilievo mediante LinkedIn messages

La possibilità di taggare i tuoi collegamenti di 1° livello e la ricerca avanzata (e salvataggio) sarà disponibile con un account gratuito solo ancora per qualche mese, prima che arrivi la nuova interfaccia.

Comincia ad esportare ORA i tuoi collegamenti – LinkedIn esporterà insieme al nome e cognome anche i tag che hai inserito, oltre al titolo e all’email.
Per evitare ulteriori frustazioni potresti anche attivare un account a pagamento su LinMailPro, che ti permette di creare e salvare le stesse ricerche ad oggi ancora disponibili su LinkedIn (senza passare a LinkedIn Sales Navigator).

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attiva i tuoi dipendenti su LinkedIn