LinkedIn SEO: 7 modi per migliorarlo

Premessa

Riprendo un tema già trattato in qualche mio post precedente, qui su LinkedIn; Riprendo le domande chiave:

  • come faccio ad apparire ai primi posti per una ricerca con parole chiave su LinkedIn?
  • se creo un profilo LinkedIn Keyword-rich e SEO Friendly, migliorerò il posizionamento organico del mio profilo pubblico su LinkedIn, per quelle medesime parole chiave?

Cosa include il LinkedIn SEO?

Tutto ciò che è ricercabile grazie al motore di ricerca interno a LinkedIn:

  • Persone
  • Posti di lavoro
  • Aziende (Pagine aziendali, pagine vetrina)
  • Gruppi
  • Post

Il nostro obiettivo è provare ad individuare ed  elencare  fattori  più importanti che influenzano la classifica, l’ordinamento dei risultati del motore di ricerca.

In pratica

Quali sono i LinkedIn Search engine Ranking Factors?

in realtà quando decidiamo di ottimizzare il nostro Profilo per alcune parole chiave o facciamo qualche altra azione in questa direzione, favoriamo anche il posizionamento e la visibilità del nostro Profilo non solo all’interno di LinkedIn ma anche all’esterno, ossia su Google.

Il nostro intento è quindi duplice:

Migliorare il posizionamento organico del nostro Profilo (personale o aziendale) sia all’interno di LinkedIn che su  Google

Alcuni fattori chiave per il LinkedIn SEO

1. Completa tutti i campi del tuo Profilo. Devi arrivare al 100% di completezza del tuo Profilo; ecco cosa non può mancare al tuo Profilo per raggiungere il livello massimo (all star strength, per chi, come me, utilizza l’impostazione con la lingua inglese:

  • Foto (professionale)
  • Qualifica (120 caratteri)
  • Ubicazione e Settore (es. Milano, Internet)
  • Attuale descrizione di lavoro
  • Almeno 3 esperienze precedenti
  • Riepilogo  (al massimo 2000 caratteri)
  • Formazione (Background accademico)
  • Almeno 3 competenze (Skills)
  • Almeno 50 collegamenti (la tua rete)

In realtà  oltre a completare i campi precedenti cerca di:

  • completare anche le altre sezioni che qui non ho citato (Progetti, Interessi, Cause Gruppi, Premi, Pubblicazioni, …)
  • ottenere almeno un paio di raccomandazioni  associate a precedenti esperienze di lavoro

2. Modifica l’URL del tuo Profilo Pubblico.  Il mio consiglio è di creare un Url Pubblico che contenga il tuo nome e cognome. Puoi inserire anche una parola chiave in fondo all’url per incrementare il ranking del tuo URL anche al di fuori di LinkedIn.

3. Inserisci le parole chiave per cui desideri essere ricercato nelle seguenti sezioni nella Job description  attuale e anche in:

  • Qualifica
  • Riepilogo
  • Descrizione lavorativa precedente
  • Progetti
  • Formazione
  • Competenze e Conferme

Naturalmente non devi esagerare (evita cioè di fare Keyword stuffing, ossia ammassare le parole chiave), ma è importante che le parole chiave più importanti siano ricorrenti in tutte queste sezioni del Profilo

4. Espandi il tuo network

I risultati delle ricerche su LinkedIn sono variabili e personalizzati, dipendono dal cosiddetto relevance score che separa il searcher dal tuo Profilo

il tuo profilo apparirà tra i risultati di coloro che fanno parte del tuo network (ossia sono al 1°, 2°, 3° livello da te, membri di uno stesso gruppo), a meno che il searcher abbia un account Premium; quindi:

 

Quanto più avrete espanso il vostro network, quanto più aumenterete le probabilità di essere trovato.

in questo ultimo caso, con un account Premium,  i risultati della sua ricerca possono superare le barriere (i 3 livelli) del proprio network.

Il punto è:
da chi realmente ti interessa di essere trovato?

Non è detto che ampliare il network, ossia puntare alla quantità e non alla qualità, sia la soluzione, la scelta migliore.

Come funziona il Relevance Score

Purtroppo non è possibile conoscerlo nei suoi dettagli, dato che è l’algoritmo proprietario di LinkedIn su cui si basa il posizionamento organico; certamente tiene conto di:

  • analogia: risultati di ricerca di ricerche condotte da profili analoghi che hanno selezionato poi un profilo
  • vicinanza: Sono privilegiati nel ranking i profili che hanno il numero maggiore di collegamenti condivisi
  • affinità: sono privilegiati coloro che appartengono agli stessi gruppi del Searcher o il cui profilo è stato visitato recentemente dal Searcher

Potete leggere qualcosa su Relevance Score di LinkedIn in questo post della Guida di LinkedIn.

5. Iscriviti e partecipa ai Gruppi: puoi iscriverti fino a 50 gruppi; è un modo per farsi notare e attirare persone a visitare il tuo Profilo

6. Ottieni almeno 2-3 raccomandazioni; non è scritto da nessuna parte ma molti Guru di LinkedIn evidenziano che questo fattore potrebbe aiutare il posizionamento

7. Comincia a scrivere su Pulse, tieni un tuo Blog all’interno di LinkedIn (come sto facendo io in questo momento).  Nel fare questo tieni conto di alcuni fattori per il SEO Publishing; inserisci le parole chiave:

  • nel titolo del Post
  • Nei titoli dei paragrafi
  • nelle parole chiave che puoi inserire alla fine del post
  • nell’eventuale biografia che hai pubblicato alla fine del post

Per chi ha dimestichezza di blogging sa che ci sono altri fattori importanti come:

  • cross-linking (tra un post e l’altro)
  • social sharing (N° di condivisione del post su altri Social network)
  • Social engagement (commenti, consiglia, condivisioni)
  • Inserimento immagini con nomi file con parole chiave
  • Post sufficientemente lungo (almeno 250 parole)

che potrebbero migliorare la visibilità dei tuoi post. Val la pena considerarli.

Conclusioni

  • Essere  il più possibile visibili e ricercabili all’interno di LinkedIn è un Plus quasi per tutti noi, a prescindere dal tuo obiettivo primario per cui tu (o la tua azienda) siete su LinkedIn
  • Se come credo il tuo obiettivo è farti trovare per incrementare nuove opportunità  (leads, proposte di lavoro, salti di carriera etc) grazie all’incremento e al rafforzamento del tuo network, considera i 7 punti che ho elencato qui sopra

non sono gli unici fattori e forse ce ne saranno altri ancora più importanti, ma certamente questo è un buon punto di parte

Stay tuned. Alla prossima!

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.