Come riconoscere Profili Fake su LinkedIn

Premessa

Nel mio viaggio alla scoperta del pianeta LinkedIn, mi sono chiesto se vi fossero dei criteri di valutazione oggettivi per decidere o no se accettare una richiesta di collegamento. Naturalmente i criteri possono essere molteplici e perlodipiù soggettivi, per esempio:

  • contiguità professionale: persone che appartengono al mio settore industriale o che ricoprono la stessa funzione aziendale
  • affinità: persone che condividono le stesse passioni o competenze professionali, a prescindere dal settore o dalla funzione ricoperta
  • Persone che fanno parte già del tuo network: collegamenti di 2° livello che si sono avvicinati facendosi presentare da un collegamento condiviso
  • persone che appartengono agli stessi gruppi, e che magari già vi seguono: tipicamente sono le richieste di collegamento che io tendo sempre ad accettare

Ci sono dei casi in cui a mio avviso non vale proprio la pena di accettare?

Come riconoscere un invito da declinare

Risposta: sì, per esempio  è utile evitare di accettare gli inviti da quei Profili:

  • mancanti di una foto professionale, o con una foto di un cartone animato al posto della propria, o con il logo di una azienda generica al posto della foto della persona
  • con una Qualifica non chiara, oppure con elementi fuori luogo ( es. numero di telefono, email)
  • Nome e cognome incompleto (qui non è detto che il tuo Profilo sia non interessante in assoluto)
  • con nome di azienda fittizia
  • senza alcuna Esperienza professionale
  • senza Formazione, o segnalazioni, senza Riepilogo

Ecco un esempio di un Profilo SEO- ottimizzato,  così come lo definisce Ted Prodromou, autore di Ultimate guide – LinkedIn for business. Come vedete è un Profilo che contiene quasi nessuna informazione sulla persona.

Questa persona ha creato questo Profilo solo per aiutare Google e LinkedIn  a farla apparire nelle ricerche.

Se la persona fosse davvero un Internet marketing avrebbe compilato in maniera opportuna il suo Profilo. Questa persona sta cercando di “ingannare” il sistema, e non vale il vostro tempo e la vostra attenzione…

Conclusioni

  • Ci sono molti criteri per stabilire se accettare o no una richiesta di collegamento; definisci la tua etiquette per gestire le richieste di collegamento.
  • Ci sono però dei casi limite, dei requisiti minimi che devono essere rispettati affinché possiate accettarli, tra questi quelli che ho elencato sopra
  • Evitate  dunque di collegarvi a profili SEO ottimizzati come quello mostrato qui sopra

Stay tuned.

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.