Farsi trovare su LinkedIn: pillole di LinkedIn SEO

Premessa

Farsi trovare su LinkedIn dalla tua target audience è altrettanto importante che avere il tuo sito o Blog ben posizionato per alcune parole chiave target.

Ciò che dovresti ottimizzare è il tuo Profilo LinkedIn, oppure la tua Pagina o Gruppo aziendale su LinkedIn

In questo post spiego alcuni concetti di base e provo a fornire qualche suggerimento per il vostro LinkedIn SEO.

3 nozioni di base prima di partire

1. Il tuo Profilo apparirà nei risultati di ricerca solo alle persone del tuo network. Quanto più il tuo network è ridotto, quanto più sarà ridotta la probabilità che il tuo profilo appaia tra i risultati. Per questo diventa importante espandere il proprio network.

2. I risultati di ricerca dipendono dal livello di rilevanza (Relevance Score) rispetto al Searcher. Cambia di fatto il ranking, in base al livello di rilevanza con chi ha effettuato la ricerca.

Secondo LinkedIn l’ordine dei risultati di una ricerca avanzata tiene conto del Profilo, delle attività e dei collegamenti del Searcher.

Questi sono tra gli elementi che concorrono al Relevance Score, un algoritmo proprietario che incide sul ranking dei risultati. E’ più facile vedere ai primi posti dei risultati:

  • un Profilo che è un collegamento condiviso
  • Un Profilo che è iscritto o frequenta gli stessi gruppi
  • Un profilo che è apparso tra ricerche condotti da Profili simili al tuo

3. E’ possibile raffinare la ricerca avanzata, applicando una serie di filtri (da 4 ad 8) per gli Account Premium, ossia a pagamento.

Ottimizza il Profilo per le parole chiave in 4 passi

1. Crea una lista di parole chiave che riflettano le tue competenze, la tua esperienza professionale e la tua attuale esperienza lavorativa o il Job title che stai cercando. Non superare le 5-7 parole chiave.

2. Chiedi ai tuoi amici di aiutarti a verificare la lista di parole chiave che hai creato. Puoi rispondere a queste domande:

  1. Quali sono le tue competenze
  2. Qual è la tua expertise?
  3. Quale Job title descrive meglio te stesso o il lavoro che stai cercando?
  4. Cosa ti rende differente dai concorrenti?
  5. Cosa ti rende migliore dei tuoi concorrenti?

3. Effettua un’analisi dei concorrenti. Effettua una ricerca per le parole chiave per cui desideri apparire ai primi posti, inserisci anche CAP e distanza.

Analizza i profili di coloro che appaiono ai primi posti. Quante volte le parole chiave appaiono nel loro Profilo? Dove sono collocate, in quale sezione?

In questo modo puoi renderti conto di quali sono le parole chiave usate da coloro appaiono ai primi posti, dove le hanno inserite e con quale frequenza.

4. Inserisci le parole chiave selezionate nelle seguenti sezioni del Profilo:

  • Qualifica ed esperienza attuale
  • Settore industriale
  • Esperienze precedenti
  • Riepilogo
  • Formazione
  • Competenze e Specialità

Così come non puoi ottimizzare una pagina web per troppe parole chiave (tipicamente per una o due parole chiave), analogamente potrai ottimizzare il tuo Profilo per poche parole chiave. Quali sono le parole chiave per cui devo ottimizzare il mio Profilo?

LinkedIn suggerisce di inserire nel tuo Profilo solo le parole chiave che riflettono realmente le tue competenze e la tua expertise.

Ricordati di inserire le parole chiave all’inizio dei campi obbligatori e nella descrizione (Riepilogo, esperienze precedenti).

Quando le parole chiave non bastano…

L’ottimizzazione del Profilo in base alle parole chiave non è l’unico fattore che incide sul posizionamento. Secondo LinkedIn altri fattori sono:

  • aver raggiunto un livello di completezza del Profilo del 100%.
  • aver inserito le competenze opportune e aver favorito gli endorsement
  • aver raggiunto un network di persone con cui hai una relazione professionale. Sembra che siano favoriti i membri con più di 500 collegamenti.
  • aver utilizzato Job title standard; lascia perdere i job title troppo ironici o fantasiosi

Potete leggere a questa pagina i consigli di LinkedIn per ottimizzare il posizionamento del vostro Profilo.

Conclusioni

Sembra banale ma non sempre abbiamo prestato attenzione ad ottimizzare il nostro Profilo. Alcuni consigli finali:

  • nella scelta delle parole chiave pensa sempre alla tua target audience: da chi desideri essere trovato? Dal tuo prossimo datore di lavoro, da un selezionatore, dal tuo prossimo cliente o da un tuo potenziale Partner?
  • Non cadere nell’errore tipico del SEO inesperto di infarcire il tuo Profilo della stessa parola chiave. Usa sinonimi e alterna le parole chiave.
  • Considera anche almeno altri 2 fattori chiave per il ranking: la completezza del Profilo e aver raggiunto almeno 500 collegamenti di 1° livello.
  • Analizza e monitora i risultati del tuo lavoro di revisione del Profilo, tieni traccia dell’andamento del numero di visualizzazioni e delle parole chiave che hanno generato una nuova visualizzazione. Vai su Profilo > chi ha visualizzato il mio Profilo. Scopri da dove provengono i visitatori.

Alla prossima, Stay tuned.

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attiva i tuoi dipendenti su LinkedIn