[podcast # 104] LinkedIn Strategy in 7 domande

Con l’occasione della partenza della Membership Academy 2020 sto approfondendo alcuni concetti e creando nuovi contenuti.

Parlando di come definire la propria strategia, obiettivi e identità su LinkedIn, ho preparato una serie di domande che dovrebbero aiutarti a ripsondere alla madre di tutte le domande:

Perché sei su LinkedIn?

La tua Headline

Rispondere a queste domande ti porterà probabilmente a rimetteere in discussione la tua headline (Qualifica), quei 120 caratteri (o 240 se la modifiche tramite mobile App) che sono le prime parole che chi non ti conosce su LinkedIn può leggere anche se non è sul tuo Profilo LinkedIn.

Infatti le prime parole della tua headline appaiono:

  • insieme alla foto nella pagina di “chi ha visualizzato il tuo Profilo”
  • nell’elenco degli iscritti a un Gruppo LinkedIn
  • Accanto alla tua foto, in un tuo commento a un post esterno
  • nella sidebar degli altri profili consultati
  • nell elenco dei risultati di ricerca su LinkedIn
  • nella pagina dei risultati di Google
  • ……

7 domande per te

Prova a rispondere a queste domande se la persona che visita per la prima volta il tuo Profilo sarebbe in grado di rispondere al posto tuo.

  1. Per quali parole chiave desideri essere trovato su LinkedIn?
  2. Chi sei? Come ti definiresti?
  3. Perché le persone vorrebbero parlare con te?
  4. Qual è il tuo pubblico target? Con chi vorresti parlare? con Chi vorresti avviare delle conversazioni?
  5. Qual è la tua proposta di valore, o la tua Promessa al mercato?
  6. Perché le persone dovrebbe credere in me? Da dove nasce la mia credibilità?
  7. Quali sono i tuoi obiettivi su LinkedIn?

1. Dimmi tre parole…

Quali sono le tre parole chiave per cui desideri essere trovato se qualcuno su LinkedIn svolge una ricerca? Identifica tre parole chiave che rappresentano le tue competenze chiave (core Skills), che desideri venisse associato il tuo nome. Potrebbero essere anche dei ruoli, delle professioni oltre che delle competenze specifiche.

Non scegliere parole chiave generiche, sii preciso, specifico, il più specifico possibile. Potrebbero rappresentare 3 micro-nicchie differenti.

2. Chi sei?

Nel famoso discorso dell’ascensore “Elevator Pitch” hai meno di 10 secondi per spiegare non solo come ti chiami ma per spiegare con una chiara, semplice, diretta frase chi sei, professionalmente parlando.

In questo caso la risposta potrebbe essere alla domanda: qual è il tuo Job title, cosa fai per lavoro?

3. Perché le persone ti dovrebbero contattare?

Ti dovrebbero contattare per:

  • la tua esperienza specifica nel settore
  • il tuo network, i collegamenti in comune
  • il numero e la varietà delle cose in comune
  • le tue competenze specifiche
  • per il numero e la qualità delle conferme di competenze che hai ottenuto
  • per il numero e la qualità delle segnalazioni che hai ricevuto
  • Per la qualità dei tuoi post o dei tuoi articoli Originali (content creation)
  • per la tua capacità di segnalare e condividere su LinkedIn post di valore scritti da altri (content curation)
  • per la tua capacità di avviare conversazioni all’interno di Gruppi

In pratica qual è il VALORE connesso alla tua persona? Qual è l’elemento o gli elementi che ti rende attrattivo, interessante, rilevante?

4. Qual è il tuo Pubblico?

Quando scrivi i tuoi contenuti chiediti quali sono le tue Reader Personas? Chi vorresti che leggessero i tuoi Post?

  • CEO di grandi aziende?
  • Persone che ricoprono il tuo stesso ruolo?
  • Esperti o influencer del tuo stesso settore?
  • Clienti attuali?
  • Potenziali clienti?
  • Futuri datori di lavoro?
  • Persone con tuoi stessi interessi e/o competenze?

In una parola, hai definito i tuoi lettori e interlocutori ideali su LinkedIn?

Analizza i tuoi follower. In che misura, con quale percentuale corrispondono al tuo pubblico desiderato?

5. Qual è la tua proposta di valore?

  • In sintesi cosa hai da offrire al tuo pubblico? Qual è la tua proposta di valore, unica e distintiva? Qual è la tua Personal Brand Promise, la tua Promessa al mercato? In una frase dovresti spiegare a chi si imbatte per la prima volta sul tuo Profilo:
  • A chi ti rivolgi?
  • A fare che cosa, a risolvere quale problema?
  • Come puoi aiutarli, con quale metodo o approccio?

Nel mio caso:

Aiuto:

  • CHI: aziende B2b
  • A FARE COSA: ad avviare maggiori conversazioni commerciali online
  • COME : usando canali digitali come LinkedIn
  • CON QUALE APPROCCIO: mediante l’applicazione del social selling

6. Perché le persone dovrebbero credere e aver fiducia in te?

Vediamo perché le persone, i tuoi futuri clienti o datori di lavoro, dovrebbero credere in te:

  • per il fatto che hai 20 e passa anni di esperienza nel settore, dove hai ricoperto più ruoli e con responsabilità
  • perché hai un track-record di successi e risultati invidiabile, che il mercato ti riconosce
  • perché hai contribuito a far raggiungere risultati noti e misurabili ai tuoi clienti, nel corso del tempo
  • perché posso leggere sul tuo Profilo un background professionale e accademico coerente con la tua Proposta di valore. il tuo posizionamento e le tue skill
  • perché molte persone hanno confermato le tue competenze, quelle stesse per cui ti ho trovato su Linkedin
  • perché sul tuo Profilo ci sono decine di testimonianze di valore di tuoi clientii passati, sotto forma di segnalazioni
  • perché dagli elementi in primo piano sul tuo Profilo mi sono potuto scaricare la tua metodologia, vedere il tuo ultimo webinar e leggere una testimonianza di un tuo ex datore di lavoro ( o di un tuo cliente=

Rafforza la tua credibilità aggiungendo corsi e formazione, citando casi di successo con tuoi clienti passati, favorendo la riprova sociale con conferme e segnalazioni

7. Quali sono i tuoi obiettivi su LinkedIn?

Hai definito i tuoi obiettivi SMART su LinkedIn? Senza obiettivi come fai a identificare il tuo percorso, la strada che dovrai prendere per raggiungerli? Senza obiettivi e audience non puoi definire la tua strategia.

Alcuni esempi di obiettivi SMART:

  • trovare lavoro come Digital Marketing Manager presso aziende A, B, C entro prossimi 3 mesi
  • raddoppiare il numero di appuntamenti scaturiti da una conversazione su LinkedIn entro i prossimi 2 mesi
  • triplicare il n° di visualizzazioni del Profilo da persone in target nel giro di 6 mesi
  • ottenere almeno 50 conferme di competenze per una nuova skill
  • accorciare il ciclo di vendita per il Prodotto X verso il segmento Y nel giro di 3 mesi

Definisci e documenta, metti per iscritto i tuoi obiettivi su LinkedIn

ASCOLTA LA PUNTATA INTEGRALE

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attiva i tuoi dipendenti su LinkedIn