[Podcast #140] LinkedIn Analytics Secrets

LinkedIn Analytics Secrets 2021
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Oggi ti parlerò di misurazione, in particolare di Analytics in relazione alla propria presenza su LinkedIn.

Prima di iniziare è fondamentale che tu capisca che non tutte le metriche sono uguali o vanno bene per tutti.
Punta ad un monitoraggio che non sia fine a se stesso, ma che sia orientato all’azione e impara ad utilizzare i dati per trasformarli in azione!

[5’30”] Analizziamo insieme la mappa mentale

 

LinkedIn Analytics Secrets: ciicca la Mappa mentale per ingrandirla

Partendo dall’analisi di questa mappa, che racchiude i punti più importanti, osserviamo insieme alcune metriche:

  • Profilo

    –  Efficacia del profilo

    – Schema consolidato, legato al funnel, in cui puoi chiederti: Quanto sono visibile? quante richieste in target sto ricevendo? Quante referenze stiamo ottenendo e da chi?

  • Pagina

    – Obiettivi: è una pagina orientata all’Employer branding? È orientata al marketing? O alla Lead generation?

    – Chi sono i visitatori della pagina? Come possiamo analizzarli in dettaglio?

    – Quanti i company update generano un riscontro?

    – Qual è l’engagement rate?

    – Quante volte la nostra pagine viene citata? Da chi?

  • Post

  • Strumenti di Analytics su LinkedIn

[10’30”] Poniti degli obiettivi SMART

Le metriche hanno un senso una volta definiti gli obiettivi SMART: poniti obiettivi quantitativi, raggiungibili, specifici e misurabili.
Ovviamente ogni profilo ha obiettivi differenti.

E tu quali obiettivi hai su Linkedin? Quali metriche e KPI stai misurando a riguardo?

Devi sapere che un obiettivo può essere:

  • Di natura finanziaria ed economica (esempio ROI)
  • Analisi dell’impatto che ha la tua attività su LinkedIn nei confronti del tuo pubblico, quanta credibilità ha e quale reputazione (esempio ROE)
  • Analisi delle competenze apprese o migliorate durante l’ultimo anno o dell’ultimo periodo (attraverso dei corsi o seguendo persone esperte da cui imparare)

[24’00”] Fatti trovare e renditi visibile su LinkedIn

Cerca di trasformare il tuo profilo in una sorta di “landing page persuasiva”, passando così dalla visibilità all’opportunità.
Rendi il tuo profilo visibile, offrendo qualcosa di interessante e di utile cercando di far passare chi ti trova, da una fase di awareness ad una fase di conversion, attraverso alcuni passaggi fondamentali:

  • Crea contenuti
  • Sviluppa una strategia di content Marketing
  • Identifica keywords per ottimizzare il tuo profilo in chiave SEO
  • Rendi il profilo interessante per le tue buyer personas, per il tuo cliente ideale
  • Misura la tua capacità di generare engagement
  • Misura l’impatto a livello di richieste di collegamento e appuntamenti generati

[28’15’’] A che punto sei con il tuo profilo LinkedIn?

Per comprendere se hai raggiunto l’efficacia massima del tuo profilo domandati a che punto sei.

Per verificare se sei a buon punto vai sul tuo profilo e verifica se nella dashboard privata hai raggiunto “all star” (come efficacia): questo significa che avrai completato tutte le sezioni base necessarie per ottenere l’efficacia “all star”.
Questo è importante perché il modo in cui sei posizionato incide nell’algoritmo di ricerca: se hai completato tutto il profilo sarai tra i primi ad apparire nelle ricerche di quel settore.

Inoltre, ricorda di creare un profilo “seo friendly”.

Non dimenticare che l’obiettivo di LinkedIn è quello di generare network e relazioni, dunque è importante riuscire a farsi trovare!

[34’50’’] Analizza gli Analytics legati ai post

Partendo dai post puoi analizzare le reazioni ottenute (likes, reactions varie, commenti e visualizzazioni del post.

L’”early engagement”, ovvero ricevere likes e commenti entro 1 ora/1 ora e mezza, aumenta ed incide sulla durata di visibilità e maggior engagement.

Per avere maggiore visibilità, ti consiglio di evitare di puntare sugli “share”, ma piuttosto dedica del tempo a commentare i post, in quanto possono generare un dibattito e permettono di farti notare maggiormente e di conseguenza, aumentare l’engagement.

Una volta analizzati i post, chiediti se stai attirando i tuoi clienti prospect e le tue buyer personas, quante nuove occasioni di business hai generato in termini di conversion.

[41’30’’] Definisci Metriche e KPI per le campagne

Anche se non hai intenzione di investire in Advertising, puoi acquisire Insight interessanti e molto utili.

Installando Insight Tag, attraverso javascript o attraverso google tag manager, potrai monitorare le persone che arrivano sul tuo sito web, sulla tua pagina.

Dunque, il mio consiglio è quello di utilizzare LinkedIn come supporto complementare ad un’attività di Analytics del tuo sito web.

[43’45’’] Misura l’efficacia della tua pagina

Per comprendere come misurare l’efficacia della tua pagina dipende da che pagina hai creato per esempio una “pagina vetrina”, se hai creato delle pagine prodotto, se usi LinkedIn per fare recruiting, in quanto per ogni singola tipologia si avranno delle metriche ad hoc.

Se il tuo obiettivo, per esempio, è quello di incrementare del 20% i follower della tua pagina LinkedIn potrai analizzare:

  • Qual è il tasso di crescita effettivo dei tuoi follower, in base all’update
  • Quale update ha generato più follower
  • Quanti follower rappresentano dei clienti Prospect
  • Quanta percentuale c’è di engagement da parte di chi ti segue

Seguendo questa checklist ti aiuta a favorire l’interazione e a creare maggiore engagement.

[48’00”] Tools utili di LinkedIn 

LinkedIn offre alcuni tool gratuiti che permettono di misurare le prestazioni della tua pagina. Quelli che mi sento di consigliarti sono:

Per il Profilo:

  • Inlytics (https://www.inlytics.io/)

  • Shield App Analytics  (https://www.shieldapp.ai/)

Per la pagina:

  • Socialinsider (https://www.socialinsider.io/)

  • Hootsuite (https://signuptoday.hootsuite.com)

  • Klipfolio (https://www.klipfolio.com/)

  • Whatagraph (https://whatagraph.com/)

  • Social Pilot (https://www.socialpilot.co/)

  • Buffer (https://buffer.com/)

Con questi tools, analizzare i dati delle tue attività sarà molto più semplice.

[49’45’’] L’importanza dell’Employee Advocacy

Per concludere ti parlo di Employee Advocacy, in quanto ritengo sia un tema di fondamentale importanza.

A riguardo, se sei un amministratore di un programma di Employee Advocacy o di Brand Ambassador dovresti porti alcune domande, quali “come posso analizzare il livello di Social engagement dei dipendenti su LinkedIn? Come potrei classificare il loro comportamento? Come posso misurare l’interesse delle persone coinvolte a partecipare a conversazioni create dall’azienda e sull’azienda?

Io ho sviluppato una piattaforma autonoma, chiamata “Lead” (LinkedIn Employee Activity Dashboard), partendo da un punto di vista da ricercatore.
Ho provato ad analizzare il livello di attività e a classificare i Social dei dipendenti, in base al loro livello di partecipazione, classificando i contenuti in categorie e mappando le best practice in azienda.
Successivamente, ho semplificato il modello suddividendolo in 5 categorie:

  • Content Creator
  • Commentatori
  • “Likers”
  • “Sharers”
  • Inattivi

Partendo da queste categorie, In seguito abbiamo distinto 3 metriche chiave:

  • Intensità: livello di attività social dei dipendenti per cluster
  • Rilevanza: quanto i post dei dipendenti sono pertinenti e vicini ai temi per l’azienda
  • Risonanza: livello di engagement generato dal post dei dipendenti

Dunque, ho categorizzato i post dei dipendenti legati a contenuti inerenti al Brand.
Monitorando l’andamento delle azioni social dei dipendenti, si sono potuti creare strumenti a disposizione di aziende che hanno acquistato questo software, controllando così le attività degli Ambassador, in termini di azioni sociali, intensità, risonanza e rilevanza.
Questo ha permesso di comprendere come migliorare, per rendere più preparato e attivo il singolo dipendente nella Mission.

In questa puntata del podcast puoi ascoltare parte della registrazione audio del mio webinar “LinkedIn Analytics Secrets 2021” dello scorso 18 giugno 2021. Puoi acquistare il video corso per accedere alla video-replica e scaricare le slide.

Desideri improntare la misurazione delle tue attività su LinkedIn in modo efficace ma non sai da dove partire? Contattami per una consulenza!

Vai al video corso “LinkedIn Analytics Secrets” 2021

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *